Hotel in mostra
Martedì, 05 Marzo 2013
Apriamo una nuova “finestra” sul nostro sito web www.culturalidentity.eu nel settore “Mostre” dal titolo “HOTEL IN MOSTRA”: infatti parliamo di particolari tipi di hotel che, per il loro design - di esterni o di interni - raccontano l’identità del territorio e, con l’aiuto di artisti, designer, architetti, non solo ospitano mostre d’arte ma costituiscono essi stessi oggetto di una mostra. E non è scontato che, in Italia, si trovino nelle grandi città come Roma o Milano,... Read More...
Nuovo sito in linea
Martedì, 05 Marzo 2013
L'associazione ICsociety è sempre all'avanguardia nella tecnologia e nell'aspetto e propone per il 2013 un nuovo sito con magazine aggiornati, pubblicazioni e news per farvi essere sempre aggiornati sugli eventi e progetti dell'associazione! Read More...
Un Manifesto per il [buon]senso economico
Martedì, 05 Marzo 2013
Pubblichiamo, tradotto in italiano, il manifesto di Paul Krugman e Richard Layard pubblicato oggi dal Financial Times e sul sito manifestoforeconomicsense.org. Sebbene nelle premesse si rivolga solo agli “economisti mainstream”, i contenuti sembrano convergenti con molte delle analisi e delle proposte avanzate anche in altre parti della teoria economica. Ma soprattutto è un attacco alla visione del rigore e dell’austerità in stile anni ’30 oggi tornata prevalente (dalla Fondazione... Read More...

Link utili

by Free Games
Magazine 15 luglio 2013

Edizioni I.C.S. International Communication Society - Via Paolo Buzzi, 46/e 00143 Roma
Autorizzazione Tribunale di Roma n. 126 del 3 aprile 2001 - Direttore Responsabile: Augusta Busico

 

Nell’ambito della formazione post- universitaria per i Beni Culturali in Italia si distingue il Master Universitario di I livello in “Strumenti e metodi per la conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali” - Beni archeologici ed architettonici - per l’anno accademico 2013-2014, alla sua terza edizione presso l’Università di Urbino “Carlo Bo”. L’iniziativa è di particolare interesse per i contenuti del corso e per i partner coinvolti, che comprendono, oltre all’Università di Urbino, la Scuola di Specializzazione Beni architettonici e del Paesaggio dell’Università di Roma “Sapienza” e l’ICCROM International Centre for the Study of the Preservation and Restoration of Cultural Propetry.

Il Master vuole conferire una preparazione specifica rivolta alla documentazione e all’analisi dei beni culturali e alla gestione e alla valorizzazione del patrimonio, rispetto alle esigenze emergenti dal vasto campo delle istituzioni pubbliche e private che operano nel settore. L’obiettivo primario è di: fornire conoscenze e competenze tecniche e operative per essere in grado di valutare il patrimonio culturale, con i suoi molteplici caratteri, attraverso quelle che sono le basi della storia dei beni che costituiscono il patrimonio culturale delle diverse realtà, nello specifico i beni architettonici ed archeologici. Particolare attenzione verrà posta alle conoscenze necessarie ad analizzare un bene approfondendo gli aspetti legati alla comprensione del suo aspetto originario e delle fasi di sviluppo successive, attraverso il rilievo, la documentazione e l’analisi.

Al termine del Master, gli specialisti avranno acquisito le competenze necessarie per poter dialogare, correttamente e in modo consapevole, con i tecnici e gli architetti restauratori, nonché con le amministrazioni pubbliche e i soggetti privati, e per suggerire, anche dal punto di vista economico, i più appropriati interventi di prevenzione, di salvaguardia, di manutenzione, nonché essere in grado di indicare le più opportune modalità di gestione e promozione.

In quest’ottica si forniranno specifiche competenze sull’allestimento di archivi informatici, basati anche sui GIS applicati ai beni culturali, che permettano il monitoraggio dello stato di conservazione dei beni, oltre al management, display e analysis delle informazioni sugli interventi già apportati e su quelli da programmare.

Il Master ha perciò lo scopo di sviluppare una specifica preparazione in campo storico-artistico, ma anche tecnico, scientifico e di documentazione, nonché gestionale rispetto alla tutela e alla valorizzazione del patrimonio culturale.

Il Master si svolgerà nell’Anno Accademico 2013/2014 con inizio della fase d’aula entro il mese di settembre 2013; le lezioni frontali, la didattica alternativa, insieme alle attività di workshop, si svilupperanno per complessive 1.500 ore, corrispondenti a 60 CFU (Crediti Formativi Universitari), riconosciuti a livello europeo. Possono accedere al Master i cittadini italiani e stranieri in possesso di diploma di laurea vecchio e nuovo ordinamento in Tecnologie per la Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Conservazione e Restauro dei Beni Culturali, Architettura, Archeologia, Corso di Laurea DAMS Curriculum Arte (Classe 23 – Scienze e tecnologie delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda).

Per questa edizione del master sono previste 17 borse di studio, che andranno a coprire l’intera tassa d’iscrizione, grazie all’accreditamento dell’INPS ex gestione INPDAP (Istituto nazionale di Previdenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica).

 

 

Aniello Meloro

 

pdf-icon


Per scaricare il file in pdf: N.11.icsociety 15-7-2013